RSS

Campionati Italiani Ragazzi Fesik 2012

12 mar

Montecatini Terme (PT) 10/11 marzo 2012: Medaglie vinte col cuore

Nel gremito Palaterme di Montecatini si è consumata la consueta incetta di medaglie ai Campionati Italiani Ragazzi Fesik. I nostri atleti hanno sfoggiato performance di altissimo livello sia nel kata sia nel kumite, degne della fama che li precedeva. Non sono mancate le emozioni, le vittorie, i risultati a sorpresa, ma soprattutto è brillata l’umiltà nell’accettare alcuni verdetti e la determinazione ad andare fino in fondo. I nostri ragazzi sono stati protagonisti dall’inizio alla fine e da Direttore Tecnico non mi resta che applaudire i miei atleti ed esortarli a continuare così. Partecipazione e livello altissimo di tutti i ragazzi Fesik, un applauso al Nenryu Verbania per il successo finale società e alla Kido Club Bollate per lo straordinario progresso.

 

Daniele Samuelli: Campione Italiano

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

E’ stato bello vedere trionfare Daniele dopo una lunga ed estenuante sfida che lo ha visto spareggiare per il titolo in una gara all’ultimo respiro: 1° pari merito dopo il primo kata, ancora in testa ad exequo dopo il 2° kata e infine lo spareggio nel quale il nostro è  riuscito a migliorare ancora la sua prova dando dimostrazione oltre che di bravura anche di carattere vincente; come si addice ad uno che in 3 anni ha vinto 3 titoli nazionali e 3 regionali. Infallibile quando la gara ha un titolo in palio.  

 

Kata team con Roberto, Emanuele e Daniele: Argento sfortunato

 

 

 

 

                 

I nostri 3 alfieri campioni uscenti, hanno ottenuto questo brillante argento con una prova che gli ha visti migliori anche dell’anno del trionfo, ma per i giudici non è bastato per conquistare un oro a mio parare palese e indiscutibile. I ragazzi hanno eseguito un kata davvero preciso, espressivo e ricco di potenza, velocità e ritmo. Secondi si ma a testa alta, molto alta. Per vincere non serviva la fortuna, bastava non essere “sfortunati”. 

Roberto: altri 2 argenti stretti stretti

             

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Domina nel 1° kata davanti a 38 concorrenti ma alla fine un’imperfezione lo vede superato da un avversario davvero bravo e in grande crescita ma che Roberto, da settembre ad oggi, aveva già battuto 5 volte su 5. Pazienza, risultato giusto che lascia un po’ di rammarico. Dopo le delusioni, per motivi diversi, nel kata, il nostro atleta arriva stramotivato nel kumite (da campione regionale in carica) dove vuole vincere un oro che sente alla sua portata, specialmente dopo aver battuto il solito gigante (gara in team) e aver rifilato pesanti parziali a tutti i 6 avversari capitatigli di fronte fino alla finale. Roberto parte alla grande ma inspiegabilmente i punti non arrivano, nemmeno quando il suo rivale perde l’equilibrio e mentre cade il nostro campione piazza un ippon…per l’arbitro nulla di fatto, poi ancora 2 uraken non visti e alla fine su una decisione non unanime dei giudici  si decreta il 2 a 1 per l’avversario. Il team avverso si congratula quasi scusandosi molto sportivamente, ma brucia, brucia davvero. A volte la “fortuna” ti volta le spalle e il Campione sa che deve reagire perchè questo è il destino di chi si farà trovare sempre pronto ad ogni occasione.

  

Chiara, Valentina e Serena: la sorpresa più bella

 

 

 

 

 

 

 

 

Le nostre 3 campionesse regionali hanno conquistato un bronzo straordinario all’esordio in un categoria fino alla cintura nera. Davvero sorprendenti sia per la prova che per il risultato. Grinta, tecnica e ritmo hanno permesso di superare numerose avversarie meritando a pieno il 3° posto. E’ stato motivo di orgoglio vedere tanti team con cinture marroni e nere dietro di loro. Una squadra ancora acerba che sono sicuro ci regalerà ancora tante soddisfazioni. Intanto godiamoci questo bronzo bello quanto meritato.

 

 

Matteo, Giacomo e Luca: dal 5° al 3° posto, grandissimi

 

 

 

 

 

 

 

 

Il loro terzo posto è sen’altro meno soprendente, perchè i nostri 3 alfieri ci hanno abituato bene, ma non per questo meno difficile e prestigioso. Tre leoni indomabili, affiatati e uniti da un’amicizia che li rende speciali. E così allenarli non è neanche difficile, perchè in palestra come in gara mettono sempre tanta grinta e determinazione. Uniti nel kata come nel kumite dove perdono per un soffio da una delle squadre finaliste vendendo cara la pelle anche in combattimento. Le nostre blu tra le cinture nere ben figurano sempre e anche in questa edizione hanno saputo strappare applausi e medaglia.

 

 

Alessia Longhena sorridente col suo bronzo al collo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

All’esordio al Nazionale avrebbe dovuto tremare, ma lei piccina piccina con quel visino dolce e irresistibile lascia sempre il segno ad ogni gara e non poteva certo deludere a Montecatini. Detto fatto strappa un 3° posto reso ancor più bello dalla malattia (coinvolta tutta la famiglia) che gli ha impedito di partecipare ai regionali e rischiato di compromette i Nazionali. Alessia però c’è e senza indugio si porta a casa una bella soddisfazione, la prima medaglia agli italiani.

 

 

Podavini Valentina fa il bis

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Brava e decisa come sempre a conquistare traguardi importanti doppia il bronzo a squadre con il kata individuale. In 7 giorni vince il titolo regionale e 2 medaglie agli italiani, una garanzia. Questa è la prova della sua crescita costante e il premio per il suo impegno in allenamento che non viene mai meno. Lavora sodo in palestra e gareggia senza incertezze su tutti i tatami. Ora, dopo tante sudate, può sorridere orgogliosa di se e dei suoi risultati.

 

SuperGiorgia: in ombra solo perchè convalescente 1^ con Heian Godan, 4^ quando finisce la benzina. La regina abdica ma giura vendetta!

 

 

 

  

    

Emanuele: nell’individuale un 4° posto con onore che ha fatto tremare qualche mostro sacro della categoria. In grande spolvero.

  

Davide:non saprei dire se più bravo nel kata o nel kumite, in entrambe le specialità a fatto i numeri per arrivare al 6° posto. Nella foto la specialità della casa

Ranesi Matteo: bravissimo ad raggiungere la finale dove ottiene un importante 5° posto

Olla Danilo impavido contro i giganti

  

Un applauso a Vella Matteo, sempre sportivissimo e concentrato

    

Le canaglie schierate per le battaglie

ops…mi sono perso qualcosa?!!

 

Le stelle dell’Aishin Dojo Gavardo

 

 

 

 

 

 

 

 

MEDAGLIERE

1 ORO

3 ARGENTI

4 BRONZI

A tutti i ragazzi per aver dato il massimo…

GRAZIE DI CUORE!!!

M° Claudio Colombi

About these ads
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 12 marzo 2012 in Archivio 2012

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: